sabato 30 maggio 2020
Home / Comunicati e Rassegna Stampa / Scandicci Cardio Protetta: corsi per l’utilizzo dei defibrillatori

Scandicci Cardio Protetta: corsi per l’utilizzo dei defibrillatori

Fonte: www.055firenze.it

Una rete di defibrillatori semi automatici (Dae) è stata installata sul territorio comunale negli ultimi anni, da parte della Pubblica Assistenza Humanitas Scandicci in collaborazione con la Fondazione Pas, Farmanet, il Viola Club Accademia, Spingi la Vita e il Comune di Scandicci.

“Un dramma sociale notevole, visto che l’incidenza dei decessi è paragonabile a quella determinata dalla somma dei principali tumori conosciuti ed è 10 volte superiore a quella legata agli incidenti stradali. Solo un trattamento adeguato e tempestivo mediante specifiche manovre di rianimazione può impedire la morte”, scrive in una nota il Comune di Scandicci.

Scandicci - cardio protetta confesercenti

“Solo un numero crescente di persone sempre più consapevoli e preparate all’uso corretto dei defibrillatori può fare la differenza tra la vita e la morte. Per questo motivo e con l’obiettivo di formare il maggior numero di commercianti scandiccesi con attività commerciale in prossimità dei defibrillatori presenti sul territorio comunale, Humanitas Scandicci insieme all’associazione Spingi la Vita, Confesercenti Scandicci e con la collaborazione del Comune di Scandicci hanno organizzato una serie di corsi formativi in grado di fornire ai partecipanti gli strumenti conoscitivi teorici e pratici necessari all’uso dei defibrillatori ed alle buone pratiche di rianimazione cardiopolmonare”.
“Scandicci è città solidale, attenta, sicura, mai indifferente anche nella sua parte più attiva economicamente – dice l’assessore alla Promozione economica Fiorello Toscano I commercianti ribadiscono con questa iniziativa la loro disponibilità e il loro ruolo attivo nei nostri quartieri, grazie a questa iniziativa che vede l’impegno dell’associazionismo sociale, Humanitas e Spingi La Vita, e d Economico con Confesercenti, e il coordinamento dell’assessorato alle Attività produttive del Comune”.

“Si tratta di un’attività formativa in grado di far crescere e rendere più consapevole e sicura un’intera comunità, in quanto permette di sfruttare efficacemente i tempi di attesa del soccorso avanzato per ridurre i rischi di aggravamento dello stato clinico, prevenire il rischio di decesso legato ad eventi sanitari acuti gravi e improvvisi e favorire il miglioramento delle condizioni cliniche delle vittime di eventi sanitari critici”, scrive il Comune.

Controlla anche

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RACCOLTA FONDI UNA SPERANZA PER GIORGIA

UNA SPERANZA PER GIORGIA La nostra Associazione, attraverso una Raccolta fondi iniziata a febbraio 2020, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *