lunedì 23 ottobre 2017
Home / Comunicati e Rassegna Stampa / Tragedia allo Scornio, volontario della Croce verde muore durante un intervento di soccorso

Tragedia allo Scornio, volontario della Croce verde muore durante un intervento di soccorso

Tratto da www.reportpistoia.com

E’ stato colpito da un malore mentre interveniva per soccorre una signora con una slogatura ad una caviglia. Un intervento di routine. Condotto come tanti altri ogni giorno dai volontari della Croce Verde di Pistoia.

Ma in via Po per Duilio Barni volontario 64enne di Serravalle era in agguato un dramma, una tragedia assurda e inaspettata. Un malore, probabilmente un infarto, lo ha colpito verso le 19 proprio mentre stava facendo il suo servizio. Dal secondo piano della palazzina in via Po, nella zona del villaggio Scornio è partito l’allarme. Ad allertare il 118, disperata,  la famiglia della donna che veniva curata. Sul posto è arrivato uno stuolo di volontari: tre ambulanze della Misericordia, due della Croce Verde e tre automediche. Volontari e sanitari si sono succeduti nel tentativo di rianimarlo. Inutilmente. Il massaggio cardiaco è andato avanti per oltre mezz’ora.

SCORNIO

L’uomo non ha ripreso mai conoscenza. Poi è stato adagiato su una lettiga e una ambulanza a sirene spiegate è partita verso l’ospedale San Jacopo. In ospedale è stato fatto l’ultimo tentativo disperato. Ma mentre era sotto intervento nel reparto rianimazione, Duilio Barni è morto.

Barni era un attivissimo volontario della Croce Verde di Serravalle Masotti, molto conosciuto anche perchè spesso faceva servizio nella sede di Pistoia. Proprio come stasera. Una tragedia che ha segnato i molti compagni di strada del volontariato: si sono visti in tanti piangere stasera, sia fra gli operatori della Croce Verde che della Misericordia, vicini alle ambulanze che erano accorse in via Po.

Controlla anche

niccolo 4

Grande successo per il ‘1° Corri per Niccolò’: raccolti quasi 5 mila euro per la famiglia Ciatti

Fonte: www.055firenze.it Tantissimi partecipanti, circa un migliaio, e tanta solidarietà. È un successo il ‘1° …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *