venerdì 24 novembre 2017
Home / Comunicati e Rassegna Stampa / Morto in un incidente a Lastra Signa: la famiglia di Leonardo Ghali cerca testimoni

Morto in un incidente a Lastra Signa: la famiglia di Leonardo Ghali cerca testimoni

Fonte: www.firenzetoday.it

Un appello affinché eventuali testimoni si facciano avanti, per ricostruire le esatte dinamiche dell’incidente e rendere giustizia a Leonardo Ghali, il giovane di 21 anni morto l’11 maggio scorso a seguito di un incidente con un’auto a Lastra a Signa, all’altezza di un incrocio in via di Stagno.

Leonardo Ghali

“Siamo la famiglia di Leonardo, che a soli 21 anni mentre stava andando a lavoro alla guida del suo scooter Aprilia 125, ha perso la vita a seguito di uno scontro con un’ auto. Vi rivolgiamo questo accorato appello, confidando nel vostro buon cuore e senso civico: se esistono testimoni che erano presenti al momento dell’incidente e che hanno assistito all’accaduto, li preghiamo di mettersi in contatto con noi”, scrivono su Facebook le sorelle Tiziana e Nadia, assieme alla mamma Anna Rea, in un post pubblicato sul noto gruppo Traffico Firenze.

“Certi che possiate comprendere il nostro dolore, quello che chiediamo è almeno cercare di capire come siano andate realmente le cose. La nostra speranza adesso – prosegue il post -, è quella di riuscire a ricostruire la dinamica dell’incidente, per rendere giustizia a Leonardo. Per favore, aiutateci a trovare la verità. A nome della famiglia di Leo, della mamma, del papà, delle sorelle e degli amici – si conclude l’appello -, grazie di cuore a tutti coloro che potranno darci informazioni preziose”.

Potrebbe interessarti: http://www.firenzetoday.it/cronaca/incidente-stradale/lastra-a-signa-appello-leonardo-ghali.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FirenzeToday

Controlla anche

Conferenza stampa Medico Subito 1

A Scandicci arriva Medico subito, il nuovo servizio di Rete Pas

Fonte: www.gonews.it Una quarantina di patologie trattabili, sei medici con un percorso formativo specifico, un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *