lunedì 11 dicembre 2017
Home / Comunicati e Rassegna Stampa / Soccorritore e testimone in attentato a Londra: “Ecco come ho visto reagire la macchina del soccorso inglese”

Soccorritore e testimone in attentato a Londra: “Ecco come ho visto reagire la macchina del soccorso inglese”

Fonte: www.emergency-live.com

Si chiama Marco e il  22 marzo scorso era all’uscita della linea District, quando si è visto di fronte un militare delle forze speciali, armato e allarmato, che lo indirizzava verso il ponte di Westminster, insieme ad altri turisti. Erano trascorsi pochi minuti dall’attentato causato da un terrorista che ha causato la morte di 5 persone e il ferimento di altri 40 fra cittadini inglesi e turisti. Marco è un soccorritore che da vent’anni presta servizio a Milano, ed è uno dei fotografi del portale Fiammeblu. Data la sua esperienza e la sua conoscenza dei mezzi, abbiamo scelto di pubblicare quest’intervista “a freddo” rispetto all’evento di Londra, per capire e affrontare meglio le principali problematiche che si possono vedere – anche come osservatori esterni – in situazioni di emergenza così gravi e così allarmanti.

soccorsi inglesi

Attentato con due zone calde e una stazione metropolitana in mezzo

“Il fatto è che io ero a Londra a fare il turista, e stavo seguendo un normale giro turistico – inizia a raccontarci Marco-. Quando sono sceso alla stazione di Westminster non c’era nessuna avvisaglia di cosa avremmo trovato sopra.

Continua a leggere su www.emergency-live.com

Controlla anche

tifosi per CIATTI

La solidarietà di Firenze per Niccolò Ciatti: striscioni e cori al Franchi, raccolti oltre 11 mila euro

Fonte: www.055firenze.it Firenze si stringe ancora attorno a Niccolò Ciatti. Cori, striscioni e beneficenza al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *