lunedì 11 dicembre 2017
Home / Comunicati e Rassegna Stampa / Il soccorritore deve farsi vaccinare? Si, quando necessario. Ecco perché

Il soccorritore deve farsi vaccinare? Si, quando necessario. Ecco perché

Fonte: www.emergency-live.com

La vaccinazione deve essere fatta dagli operatori sanitari perché sono sempre a rischio di contrarre malattie trasmissibili e diventare a loro volta contagiosi. L’obiettivo di un adeguato intervento di immunizzazione nel personale sanitario è fondamentale per la prevenzione ed il controllo delle infezioni. La profilassi vaccinale quindi non è imposta a livello di legge regionale né a livello di legge nazionale, ma è deducibile da una serie di regole che dovrebbero essere sempre seguite.

volontari

In sintesi gli operatori sanitari devono essere sottoposti a profilassi vaccinale in quanto operatori a contatto con soggetti portatori di patologie che potrebbero sviluppare, gravi complicanze anche letali, a seguito del contagio con malattie infettive, lavoratori la cui salute è tutelata dal Decreto legislativo 81/08, operatori di importanza sociale strategica che svolgono un ruolo essenziale a seguito di episodi epidemici o pandemici

Le vaccinazioni per gli operatori sanitari solitamente sono le seguenti

  • antiepatite B
  • antinfluenzale
  • antimorbillo-parotite-rosolia
  • antivaricella
  • antitubercolare (BCG)
  • antidifterite-tetano (DT) o antidifterite-tetano pertosse (DTPa)
  • Eventuali vaccinazioni d’emergenza
  • Vaccinazione antiepatite B

Leggi l’articolo completo su www.emergency-live.com

Controlla anche

World_AIDS_DAY_66671

Giornata mondiale contro l’AIDS: incentivare test HIV in gravidanza

Fonte: www.insalutenews.it Si celebra oggi, venerdì 1° dicembre, la Giornata Mondiale contro l’AIDS, istituita per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *