domenica 18 febbraio 2018
Home / Comunicati e Rassegna Stampa / Accesso intraosseo, tecnica salvavita nella gestione dello shock in emergenza

Accesso intraosseo, tecnica salvavita nella gestione dello shock in emergenza

Fonte: www.emergency-live.com

Accesso intraosseo: una tecnica salvavita

La gestione dello shock prevede il reperimento di almeno un accesso venoso di grosso calibro. Tuttavia, in emergenza urgenza, vi sono situazioni in cui il paziente non dispone di un patrimonio venoso tale da consentire il posizionamento di un agocannula in tempi brevissimi (meno di 90 secondi).

intraossea

Ciò è molto comune durante lo shock, in questi casi, una strategia che si è rivelata un vero e proprio salva vita è l’accesso intraosseo. Attraverso la via intraossea è possibile somministrare qualunque tipo di farmaco e fluido compresi sangue e plasma, ed è possibile eseguire prelievi ematici.

Le dosi di farmaco che possono essere somministrate attraverso l’accesso intraosseo si equivalgono a quelle per via endovenosa; è necessario, in ogni caso, eseguire, dopo l’infusione di ogni farmaco, un bolo di 5 ml di soluzione fisiologica.

Leggi l’articolo completo su www.emergency-live.com

Controlla anche

san giovanni di dio

Firenze, le Associazioni di Scandicci donano due macchinari all’ospedale San Giovanni di Dio

 Fonte: www.055firenze.it Le Associazioni del territorio di Scandicci donano al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *