mercoledì 13 dicembre 2017
Home / Comunicati e Rassegna Stampa / LOTTA ALLA POVERTA’ IN SENEGAL: LA P. A. HUMANITAS PARTNER DEL PROGETTO KAOURAL

LOTTA ALLA POVERTA’ IN SENEGAL: LA P. A. HUMANITAS PARTNER DEL PROGETTO KAOURAL

«La sottoscrizione del protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto Kaoural in Senegal conferma ancora una volta l’impegno senza confini della nostra Associazione nella lotta al disagio e alla povertà»: commenta così Filippo Lotti, presidente della P. A. Humanitas, l’importante incontro tenutosi ieri pomeriggio presso il Castello dell’Acciaiolo di Scandicci, durante il quale è stato sottoscritto l’accordo che dà il via al progetto di cooperazione decentrata Kaoural, che in senegalese significa intesa.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Oltre al Sindaco di Scandicci Sandro Fallani, al Palazzo dell’Acciaiolo, erano presenti anche l’ambasciatore del Senegal in Italia Mamadou Saliou Diouf e tutti i rappresentanti dei partner nazionali del progetto: Anci, Eaup, Ospedale Careggi, Croce Rossa, Misericordia di Lastra a Signa sezione Scandicci, Cooperativa Legnaia, Legnaia Vivai, Associazione Senegalesi di Firenze e ovviamente la Compagnia di Pubblica Assistenza Humanitas.

presentazione-progetto-senegal

Il progetto, promosso dal Comune di Scandicci e Water Right Foundation d’intesa con il Comune di Aouré, Gie Mbentaré Rewbé e l’Ambasciata del Senegal in Italia, avrà una durata di 36 mesi e prevede la costruzione di un ambulatorio, di quattro pozzi, di un perimetro agricolo di 4 ettari, la messa a disposizione dell’attrezzatura per lo sfruttamento di un terreno agricolo e di un mulino per il miglio, la diffusione di pannelli solari, la formazione alle buone pratiche di utilizzo dell’acqua, del miglioramento delle tecniche agricole e della promozione dei prodotti locali ad alto valore nutritivo, oltre all’organizzazione di gemellaggi tra la scuola elementare in loco e una scuola individuata a Scandicci, la sensibilizzazione e la mediazione interculturale nelle scuole con animatori senegalesi in Italia e la divulgazione del progetto attraverso incontri pubblici e all’interno di manifestazioni cittadine.

 Gli obiettivi che si puntano a raggiungere sono molteplici:

  • Assicurare la gestione dell’acqua per le strutture socio-sanitarie e le attività agricole;
  • Assicurare l’approvvigionamento dell’energia elettrica;
  • Sviluppare le colture ad alto valore economico per migliorare il reddito delle popolazioni;
  • Migliorare le condizioni sociosanitarie dei villaggi, in particolare di giovani e donne;
  • Migliorare e alleggerire il lavoro delle donne;
  • Sviluppare l’imprenditoria rurale attraverso le attività generatrici di reddito e formare le donne dei due villaggi alle nuove tecniche agricole.
Ph tratta da www.055firenze.it
Ph tratta da www.055firenze.it

Il pomeriggio è stato allietato dall’artista senegalese Badara Seck, che insieme al coro delle scuole dei tre istituti comprensivi di Scandicci ha riproposto alcuni canti della tradizione senegalese.

Controlla anche

lavori in corso

Scandicci, iniziata la bonifica per i residuati bellici nell’aria davanti alla scuola Pettini

Fonte: www.055firenze.it Sono iniziati i lavori per la bonifica residuati bellici nell’area davanti alla scuola …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *