mercoledì 16 agosto 2017
Home / Notizie / CIAO PAOLO

CIAO PAOLO

E’ un giorno triste per tutta la compagnia di Pubblica Assistenza Humanitas Scandicci. Un giorno di lutto. Oggi ci ha lasciato Paolo Pinzani, un uomo, un volontario che come pochi altri ha fatto la storia dell’Humanitas. Che come pochi altri ha reso grande l’Humanitas. Con la sua passione, con il suo impegno, con la sua generosità e con la sua invettiva. E’ stato e sarà un amico, una persona vera, ricca di spirito e di idee.

paolo-pinzani

Un piccolo grande inventore che con il proprio ingegno e le proprie mani ha costruito l’Associazione di cui facciamo parte. Grazie a lui, al suo acume e alla sua invettiva, l’Humanitas è stata la prima Associazione a farsi autonoma­mente carico di inserire un medico sulla propria ambulanza, appositamente progettata da un gruppo di volontari guidati da Paolo per affrontare in modo adeguato l’emer­genza: «in quel periodo – ci raccontò Paolo qualche tempo fa – i mezzi che avevamo a disposizione erano le Fiat 238 e un mezzo Volkswagen. Troppo piccoli per garantire un servizio efficiente. Mi fu quindi affidato il compito di progettare un’ambulanza specifica adatta al servizio Spamu, il soccorso di pubblica assistenza con medico per le urgenze. Ne venne fuori una Fiat 242, più grande e spaziosa del Fiat Ducato. Per tutti i volontari divenne la grande M12». 

Paolo è stato per tantissimi volontari una guida certa e sicura. Un punto di riferimento. Un maestro di vita e di coscienza civile, che ha dedicato 47 anni della sua vita alla comunità attraverso l’Humanitas. E tutta l’Humanitas, in questo momento di lutto e desolazione, non può che stringersi in un caloroso abbraccio intorno alla sua famiglia. Ma soprattutto non può non ringraziare con commozione Paolo. 

Ciao Paolo. 

Controlla anche

47° Coppa Arno

Piana di Settimo, tutto pronto per la 47° edizione della Coppa Arno

Si terrà il prossimo 29 luglio alle ore 15.30 la 47° edizione della Coppa Arno, …

2 commenti

  1. Un grande UOMO con un CUORE IMMENSO sempre pronto ad aiutare tutti. Non lo dimenticherò mai…. è riuscito a farmi ridere anche quando ero a pezzi per la perdita improvvisa di mia mamma. Ciao grande Pinza sei e sarai sempre nel mio cuore.

  2. Ricordo il suo camminare in ufficio con gli zoccoli, la sua passione per la fotografia, la sua disponibilità, ….. l’elenco potrebbe non finire. Ciao Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *